Home Notizie e Commenti Tecnici Beta Collezionare Beta Sportive
Collezionare Beta Sportive PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 31 Marzo 2011 20:56

Nessuno può negare che i modelli Lancia Beta sportivi ebbero un grande successo commerciale tra gli anni 70 e gli anni 80. Circa 190.000 tra coupè , spider ed Hpe prodotte testimoniano che italiani e stranieri tributarono alle eredi delle Fulvia coupè una attenzione non inferiore alle V4 che le precedettero. A questi numeri si aggiunsero ovviamente quelli delle anticonformiste Beta berlina e Trevi nonchè quelli più di nicchia delle piccole Montecarlo .

Passati gli anni di produzione ed in qualche modo superati gli anni dell'oblio le Beta superstiti si stanno riaffacciando sempre più vigorosamente nel panorama collezionistico , soprattutto ora che le prime serie si stanno avvicinando ai fatidici 40 anni di età, forse oggi il vero limite temporale per poter parlare correttamente di auto d'epoca e non semplicemente classiche..

Dalla loro le Beta Sportive  possono annoverare sicuramente l'appartenere a collezionisti con la C maiuscola in quanto il più delle volte classificabili come anticonformisti , altrimenti facili prede , come Lancisti, dei più immediati  percorsi che porterebbero a modelli come le più comuni Fulvia Coupè .

Con la crescita del Betismo e grazie al costante impegno di due noti collezionisti come Massimo Sforza e Donato Fiume anche l'associazionismo  sta finalmente vivendo un crescendo  che si manifesterà quest'anno con la quarta edizione del Raduno Beta che avrà luogo il 16-17 Aprile 2011 presso il Lago d'Orta ( maggiori dettagli sul sito del www.classicclubitalia.it  ) . Il Classic Club Italia inoltre fu anche il primo Club nazionale che nella seconda metà degli anni '90 diede visibilità con una sua apposita sezione di modello a queste agili ed eleganti vetture sportive .

Per attingere invece a maggiori informazioni sui numeri di produzione e le peculiarità delle diverse serie delle Beta sportive segnaliamo un sito ancora attualissimo ancorchè pioneristico, ovvero il  www.viva-lancia.com/betadante/ di quello che da lustri può essere considerao il guru della materia, l'arch. Dante Tagliabue.

Pensiamo infine che i tempi siano  maturi per vederefinalmente  la nascita di un Club ufficiale e dedicato a tutte le Beta che possa diventare il riferimento e la casa di tutti i Betisti italiani che , dopo tanta "gavetta", lo meritano .

Noi del Circolo della Lancia saremo sempre pronti a sostenere e promuovere le attività dei Betisti . 

Ultimo aggiornamento Venerdì 01 Aprile 2011 08:54